IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

lunedì 31 luglio 2017

Antibiotici: finire la cura non è forse la soluzione migliore. Studio inglese




La buona regola che sempre accompagna le prescrizioni di una terapia antibiotica è di portare a temine il ciclo di cura stabilito dal medico anche se dopo i primi giorni di assunzione del farmaco i sintomi iniziano a ridursi o scompaiono. Si è sempre detto che questo è il modo per evitare cure sospese anzitempo e la conseguente insorgenza di resistenze agli antibiotici, oggi una delle minacce più rilevanti per la salute pubblica. Ma in futuro questa regola potrebbe diventare un ricordo perché secondo un articolo oggi sul British Medical Journal non vi sono evidenze scientifiche a sufficienza su cui fondare l'attendibilità di tale raccomandazione clinica.
Anzi, secondo gli autori dell'articolo, Martin Llewelyn presso la Brighton and Sussex Medical School e colleghi, potrebbe addirittura essere vero il contrario, e cioè potrebbe essere più sano per il singolo e per la comunità interrompere la terapia prima del termine della prescrizione, non appena i sintomi dell'infezione sono scomparsi. Inoltre, sempre secondo la lettera sul BMJ, aumentano le evidenze scientifiche secondo cui più sicuri cicli brevi di terapia (3 giorni) che non cicli lunghi come oggi spesso è prescritto (5-7 giorni o multipli di questi). La raccomandazione del medico curante che sicuramente ognuno si sarà riportato a casa insieme a una ricetta per antibiotici è quella di finire la cura anche se a metà del ciclo si avverte un miglioramento.
Il monito è che terapie interrotte possono causare l'insorgenza di resistenze. Eppure quando Llewelyn è andato alla ricerca delle motivazioni che storicamente hanno portato a radicare nella pratica clinica questa raccomandazione (che ancora oggi l'OMS promuove) ha avuto difficoltà a trovarne. Poche evidenze scientifiche la corroborano, anzi studi recenti - ad esempio uno del 2010 pubblicato sempre sul BMJ e basato sull'analisi di migliaia di pazienti con infezioni del tratto urinario e respiratorio - sempre più spesso dimostrano il contrario e cioè che terapie di 1-2 settimane danno luogo più spesso a infezioni antibiotico-resistenti nei pazienti cui sono prescritte.
Ma allora qual è il motivo di questa raccomandazione che gli autori dell'articolo definiscono desueta? Probabilmente (e banalmente), afferma Llewelyn, deriva dal fatto che 5-7 giorni sono rispettivamente i numeri delle dita di una mano o dei giorni di una settimana. In realtà, sembrerebbe un'idea migliore interrompere la terapia non appena i sintomi scompaiono e il paziente si sente meglio. Il futuro delle terapie antibiotiche, spiegano, è quello di ricette personalizzate in base al paziente e in base all'infezione da curare. Ad esempio per infezioni difficili come la tubercolosi di certo serviranno comunque terapie di lunga durata, ma per altre basterà anche la prescrizione per tre giorni.
KSG new


domenica 30 luglio 2017

venerdì 28 luglio 2017

Il vaccino può causare autismo. Lo dice il bugiardino.








Una delle reazioni avverse ai vaccini può essere l'autismo. Non lo dice Giorgio Tremante, non lo dice il complottista di turno, lo dice direttamente il bugiardino di un vaccino trivalente prodotto dalla Sanofi-Pasteur. Sta lì, nella lista delle reazioni avverse, infilato distrattamente fra le convulsioni e la cellulite.
Dal bugiardino del vaccino Tripedia, che potete scaricare direttamente dal sito della FDA (* vedi sotto) americana, leggiamo:
"Adverse events reported during post-approval use of Tripedia vaccine include idiopathic thrombocytopenic purpura, SIDS, anaphylactic reaction, cellulitis, autism, convulsion/grand mal convulsion, encephalopathy, hypotonia, neuropathy, somnolence and apnea."

Traduzione: "Reazioni avverse denunciate durante l'utilizzo post-approvazione del vaccino Tripedia includono: purpura trombocitopenica idiopatica, sindrome da morte improvvisa del lattante, reazione anafilattica, cellulite, autismo, convulsioni/epilessia, encefalopatia, ipotonicità, neuropatie, sonnolenza, interruzione del respiro." [...]


Il bugiardino fa poi seguire una frase molto ambigua: "Events were included in this list because of the seriousness or frequency of reporting. Because these events are reported voluntarily from a population of uncertain size, it is not always possible to reliably estimate their frequencies or to establish a causal relationship to components of Tripedia vaccine."
Traduzione: "Questi casi sono stati inclusi nella lista per la loro gravità o per la frequenza delle denunce. Poichè questi episodi sono stati riferiti volontariamente da un numero imprecisato di persone, non è sempre possibile stimare in modo affidabile la loro frequenza o stabilire una relazione causale con i componenti del vaccino Tripedia."

In altre parole: arrivano queste denunce, ma noi le mettiamo semplicemente in un cassetto, senza contarle nè verificarle. Inoltre, anche se questi disturbi sono elencati fra le "reazioni avverse" al nostro vaccino, non è possibile dimostrare che il vaccino ne sia la causa. Quindi noi continueremo a produrlo. Però intanto ci pariamo il culo, e se per caso vuoi denunciarci per aver causato l'autismo a tuo figlio, noi potremo sempre dire che ti avevamo avvisato.

by Massimo Mazzucco
fonte: https://www.luogocomune.net/LC/index.php/21-medicina-salute/4510-il-vaccino-puo-causare-autismo-lo-dice-il-bugiardino

PS: Il bugiardino dice anche: "The vaccine is formulated without preservatives, but contains a trace amount of thimerosal." Traduz.: "Il vaccino è preparato senza conservanti, ma contiene quantità tracciabili di Thimerosal." Ricordate, i famosi "trace amounts" del Thimerosal "scomparso"?

* AGGIORNAMENTO 23/5/17: Il documento è stranamente scomparso dal sito della FDA. Ora lo si può trovare su Wayback Machine

giovedì 27 luglio 2017

USA: Dipartimento di Giustizia contro prescrizione smodata di analgesici


http://www.healthdesk.it/sites/default/files/styles/33percent_tabland/public/immagini_nodo/articolo/pill_1.jpg?itok=5Ly9U7uW

venerdì 14 luglio 2017
 
WASHINGTON - Il dipartimento di Giustizia ha lanciato una vasta offensiva giudiziaria contro i responsabili della prescrizione smodata di analgesici oppiacei negli Stati Uniti: questi farmaci sono stati prescritti per decenni senza alcun freno o ne' alcun riguardo per i loro gravissimi effetti collaterali, diffondendo la piaga della tossicodipendenza con effetti sociali devastanti: 


''Oggi un americano muore di overdose ogni 11 minuti, e oltre due milioni di cittadini americani sono schiacciati dalla dipendenza a farmaci analgesici assunti su prescrizione'', ha ricordato il procuratore Jeff Sessions, che ieri ha annunciato ''la piu' vasta azione persecutoria contro le frodi nella sanita''' nella storia del paese. 

Il dipartimento di Giustizia ha intentato causa a 412 persone, inclusi 115 medici, infermieri e professionisti della medicina, nell'ambito di una operazione su scala nazionale che coinvolge un migliaio di agenti e investigatori in oltre 30 Stati dell'Unione. 

Sei medici sono accusati di aver architettato in Michigan un vero e proprio traffico criminale, che prevedeva la prescrizione di oppiacei non necessari che venivano poi venduti illegalmente nelle strade. 

In tutto, il dipartimento di Giustizia contesta agli indagati danni per 1,3 miliardi di dollari. Per il momento, le indagini si concentrano sui professionisti della classe medica coinvolti nella distribuzione e somministrazione illegale di oppiacei e altri analgesici stupefacenti soggetti a prescrizione medica. Alcuni tribunali, pero', stanno gia' indagando sulle responsabilita' delle case farmaceutiche nella promozione fraudolenta di questi farmaci.

fonte: http://www.ilnord.it/index.php?o=i&j=6415_GUERRA_ALLA_DROGA_DI_STATO


mercoledì 26 luglio 2017

David Icke: controllo sull'essere umano, emisferi cerebrali e autismo



free mind icke 
Cruciale per il controllo dell’essere umano è stato quello di sopprimere l’attività dell’emisfero destro o quantomeno di bloccare la sua trasmissione di attività, consapevolezza e informazione all’emisfero sinistro, attraverso il “ponte” noto come, corpo calloso.

I due emisferi vedono la realtà in modi fondamentalmente diversi

Il cervello destro ci collega con ciò che è “là fuori”, cioè con i regni infiniti oltre i confini dei 5 sensi e la “luce visibile”, dove tutto è vissuto come “UNO”.

Jill Bolte Taylor, una neurologa americana, fece una potente esperienza della realtà da emisfero destro, quando ebbe una emorragia cerebrale che bloccò il funzionamento dell’emisfero sinistro, in genere dominante. Stava allenandosi su una macchina ginnica, quando si rese conto che qualcosa di strano stava capitando:
“come se la mia coscienza si fosse spostata dalla mia normale percezione della realtà, in cui io sono la persona sulla macchina, che sta avendo l’esperienza…ad uno spazio in qualche modo esoterico dove sto osservando me stessa, che ha questa esperienza. Guardo verso il mio braccio e mi rendo conto di non poter piu’ definire i confini del mio corpo. Non posso piu’ definire dove inizio e dove finisco, perché gli atomi e le molecole del mio braccio si fondono con gli atomi e le molecole della parete. Tutto quello che potevo intercettare era questa energia. ENERGIA. E mi chiedo: “che c’è che non va in me? Che succede?... Inizialmente ero shockata di trovarmi dentro una mente silente. Ma Poi sono stata immediatamente affascinata dalla magnificenza della energia intorno a me. E poiché non potevo piu’ identificare i confini del mio corpo, mi sono sentita enorme ed espansa. MI son sentita tutt’uno con l’energia presente e lì è stato bellissimo ”
Questo è il mondo infinito ed unificato che ci è stato tenuto lontano dall’emisfero sinistro, che domina il nostro senso della realtà e ci imprigiona nei 5 sensi.

L’emisfero sinistro del cervello è la nostra realtà di “questo mondo”, quella del linguaggio e della struttura, cio’ che passa per logica e la prospettiva generale del mondo fisico. Decodifica in sequenza informazioni iscritte nel tessuto energetico della nostra realtà, per darci la illusione del “tempo” che passa dal “passato” al “futuro”, mentre l’emisfero destro sa che c’è solo l’eterno “adesso”.
L’emisfero sinistro è dominante specialmente negli “accademici” e in coloro che sono passati attraverso i piani superiore della insaccatrice che coraggiosamente viene definita sistema scolastico”.

 
Tutto il sistema politico ed economico, nel loro complesso vengono gestiti da abiti scuri intrappolati nella realtà dell’emisfero sinistro. Ecco perché viviamo in una società da cervello sinistro e la visione dell’emisfero destro viene ridicolizzata o condannata come “folle”.

>>> tutto l'articolo qui: http://www.thelivingspirits.net/david-icke-in-ita/david-icke-controllo-sull-essere-umano-emisferi-cerebrali-e-autismo-e.html 

l-inganno-della-percezione-libro-87075  Schiavi di un Sé Fantasma